Crea sito

La Cina testa le sue armi ipersoniche: sperimentato il ‘Sinkun-2’!

Le armi ipersoniche russe e cinesi continuano a venire sperimentate e perfezionate.

Già sulla mia altra piattaforma-blog avevo parlato di questo argomento, traducendo in Italiano due articoli dell’amico Federico Pieraccini apparsi in Inglese su Strategic Culture Foundation.

Gli Stati Uniti, la Cina e la Russia hanno aumentato negli ultimi anni i loro sforzi per equipaggiare le proprie forze armate con missili altamente distruttivi e veicoli quali quelli descritti nella parte precedente dell’articolo. Il recente discorso di Putin a Mosca riflette questa condotta, presentando una serie di armi e mezzi con caratteristiche ipersoniche, come l’Avangard e il Kinzhal.

Ma mentre la Russia ha già schierato alcuni esemplari dei suoi primi modelli di arma ipersonica, gli Stati Uniti arrancano paurosamente nella ‘corsa’ a questa nuova tecnologia…ad oggi nemmeno uno dei test del loro vettore (‘Waverider’) é andato a buon fine.

La Cina, da parte, sua, non perde tempo e ha portato a termine con successo il test del suo modello “Cielo Stellato-2”, che nell’estremo Nordovest del paese si é librato in volo e ha manovrato con successo, arrivando a toccare la vertiginosa altitudine di 30 Km.

“Noi (gli Usa -NdT-) oggi, non abbiamo sistemi in grado di minacciare o contrastare armi ipersoniche…e non abbiamo difese contro attacchi portati da sistemi ipersonici. Non appena i nostri potenziali avversari schiereranno queste armi e questi sistemi, ci troveremo in completo stato di svantaggio e inferiorità”

Così parlava il Sottosegretario USA alla Difesa per la Ricerca e l’Ingegneria, Michael Griffin, solo pochi anni fa.

Sembra proprio che il giorno ormai sia arrivato.

In una notizia non correlata, se non temporalmente; nella giornata di ieri ho attivato l’opzione di poter sostenere i miei sforzi giornalistici con una microdonazione mensile sul sito “PATREON”.

Gli ‘Abbonamenti’ sono disponibili a quattro livelli, con prelievi mensili (inizio del mese) di uno, due, quattro o dieci dollari Usa (cioé, per noi, il loro equivalente in EUR, circa 85-90 centesimi).

Ho deciso di ‘battezzare’ questi livelli con nomi convenzionali: Psilota (1$/mese), Peltasta (2$/mese), Ipaspista (4$/mese) ed Oplita (10$/mese); perché mi piace pensare ai miei lettori più fedeli e affezionati come a una specie di “falange”!

Ogni ‘abbonato’, oltre al piacere di sapersi sostenitore dei miei quotidiani post internettiani, riceverà delle ‘ricompense’ commisurate al suo livello di “engagement”!